Dieta: mangiare meno migliora sesso e sonno

Diminuire l'assunzione di calorie potrebbe migliorare l'umore, il sonno e la vita sessuale. Lo rivela uno studio condotta dalla Louisiana State University (Usa) e pubblicato sulla rivista JAMA Internal Medicine.

La ricerca ha coinvolto 218 uomini e donne, in media con 38 anni d'età, con un indice di massa corporea tra 22 e 28. L'indice di massa corporea ideale è uello che va dai 18 ai 24,9, mentre tra i 25,2 e i 29,9 il soggetto si considera in sovrappeso, e oltre i 30 si considera obeso. I soggetti sono stati divisi per quasi due anni in due gruppi diversi, uno dei quali è stato invitato a seguire una restrizione calorica del 25 per cento. I partecipanti allo studio hanno compilato all'inizio della ricerca, poi dopo un anno e dopo due, un questionario che indagava sull'umore, la qualità della vita, il sonno e la funzione sesuale.

Dai dati è emerso che il gruppo sottoposto a restrizione calorica ha perso in media quasi 8 chilogrammi dopo due anni. Dall'analisi di tutti i dati i ricercatori hanno scoperto che coloro che hanno seguito una dieta con restrizione calorica erano anche quelli con un umore migliore, con maggiore desiderio sessuale e un miglior rapporto con il partner. E nel giro di un anno anche la qualita' del sonno e' migliorata.