Elezioni Vittoria, standing ovation per Lisa Pisani

Due standing ovation per Lisa Pisani. Il tributo dei cittadini che hanno gremito ieri la Multisala Golden di Vittoria si è trasformato in una festa democratica. L’inaugurazione della campagna elettorale del candidato sindaco della sinistra cittadina ha registrato un ottimo consenso.
«Stasera – ha affermato Pisani – ho visto l’entusiasmo sincero negli occhi di ragazzi e ragazze, donne e uomini che hanno partecipato ad un bellissimo incontro. Ho avuto una conferma: quando siamo uniti vinciamo sempre».
All’incontro hanno partecipato i dirigenti del PD provinciale e regionale: l’On. Fausto Raciti, segretario regionale PD; l’On. Antonello Cracolici, assessore regionale all’Agricoltura; la senatrice Venera Padua; l’On. Pippo Digiacomo; l’On. Nello Dipasquale; Giovanni Denaro, segretario provinciale PD; il sindaco Giuseppe Nicosia, il segretario dei Giovani Democratici di Vittoria Greta Lo Monaco.
Pisani ha ringraziato tutti. «In particolare il primo cittadino di Vittoria. Il mio plauso va a tutti i candidati al Consiglio comunale delle liste che mi sostengono: PD, Nuove Idee ed Ellepi per Vittoria».
Per il candidato sindaco, «i cittadini vogliono capire, si pongono domande e pretendono risposte». Fuori dal cinema si è manifestata la protesta di un gruppo di agricoltori. Hanno atteso l’assessore Cracolici e hanno ricordato i loro drammi.
«Io – ha detto Pisani – sono vicina a tutti i lavoratori della terra. E proprio questo è stato il tema centrale del mio intervento. L’agricoltura è il settore primario della nostra città. È vero, il comparto agricolo è in ritardo. Ma non è morto come sostiene qualcuno. E le mie nuove prospettive per Vittoria e Scoglitti iniziano proprio da qui. Dal rilancio dell’agricoltura. Il mio progetto è concreto. Dobbiamo realizzare una mappatura catastale delle nostre colture. Penso ad un nuovo progetto di centro di sperimentazione di colture di avanguardia. L’agricoltore deve sapere, in maniera scientifica, cosa produrre. Non può più affidarsi al proprio intuito o alla buona sorte. Al Mercato ortofrutticolo di Vittoria occorre dare un’impostazione autenticamente manageriale. Inoltre, bisogna investire in pubblicità, nel marketing e nell’accoglienza di buyer internazionali. Il pomodoro e la melanzana di Vittoria devono ottenere un marchio Igp».
Secondo Pisani, «quello che manca in questo momento alla nostra gente è la fiducia. Io sono convinta che possiamo farcela».
Pisani ha parlato della prossima Vittoria. «Chiudiamo gli occhi per un istante. E immaginiamo la città colorata da giardini e Scoglitti nuovo punto di riferimento della costa iblea. Ma per ottenere risultati storici occorre siglare un patto tra pubblico e privato. In tempi di poche risorse è un fatto imprescindibile».
Raciti ha dichiarato che «da soli non si raggiungono obiettivi. Un sindaco ha bisogno di un partito per trasmettere le istanze del territorio a livello regionale, nazionale, europeo. Lisa il PD è con te».
Per Cracolici, «eleggendo Lisa Pisani Vittoria consegna alla storia dell’intera isola una pagina di straordinaria democrazia».
Secondo Padua, «stasera, grazie a Lisa Pisani, abbiamo ricostruito il PD della provincia di Ragusa».
Dipasquale si è rivolto al sindaco Nicosia: «Peppe, tu non hai mai fatto vergognare la tua città. Perché hai governato bene. Lisa ha un grande compito. Riuscire a governare ancora meglio. Sono convinto che ci riuscirà».
Digiacomo ha voluto dare pubblicamente un consiglio a Pisani: «Lisa, chiedi la preziosa collaborazione dei tuoi meravigliosi candidati al Consiglio comunale. So che la tua candidatura si sta facendo strada. Avanti con forza. Vittoria avrà presto il suo primo sindaco donna».
Per Denaro, «il PD, nella nostra città, a Ragusa e a Palermo è uno solo e sostiene unicamente la candidatura di Lisa Pisani a sindaco di Vittoria».
Anche il sindaco Nicosia è stato accolto da un’ovazione generale. «Vi ringrazio per l’abbraccio fraterno – ha detto Nicosia –. Sono complessivamente soddisfatto della mia azione di governo. Anche se non nascondo qualche rimpianto per quello che non sono riuscito a fare».
Nicosia ha ricordato con commozione tre amici che non ci sono più. Luigi D’Amato, che è stato presidente del Consiglio comunale di Vittoria. E due dirigenti del PD vittoriesi: Claudio La Pegna e Pippo Macolino. Poi si è rivolto a Pisani: «A Lisa chiedo di rappresentare le tradizioni della sinistra di Vittoria. Ma, soprattutto, di colorare la nostra politica con il suo entusiasmo e le sue idee».