Al premio Inventore europeo 2016 due finaliste italiane

Due italiane tra le tre scienziate finaliste nella categoria 'Industria' del premio "Inventore europeo 2016". Si tratta di Virna Cerne e Ombretta Polenghi, riferisce l'Ufficio europeo dei brevetti (EPO), che lavorano nel dipartimento di ricerca e sviluppo basato nell'AREA Science Park di Trieste per la Dr. Schar. Il procedimento brevettato consiste nell'isolare e successivamente estrarre dal granoturco proteine con una struttura molecolare simile a quella del glutine e che quindi può essere aggiunta a diversi prodotti alimentari. L'impasto ottenuto replica il sapore, la consistenza e il complesso chimico dei prodotti da forno realizzati con autentica farina di grano. La nuova tecnica delle due scienziate potrebbe essere un supporto concreto per tutte quelle persone al mondo che soffrono di problemi di celiachia e di intolleranza al glutine. Cerne e Polenghi non sono state le prime scienziate a ottenere le proteine dal granoturco, ma il loro è stato il primo processo estrattivo che non abbia prodotto un impasto grumoso, spento o disgustoso. Un'innovazione cruciale per un industria in pieno boom, visto che nel 2015 i consumatori in tutto il mondo hanno speso più di 4 miliardi di euro in alimenti gluten-free. I vincitori del premio Inventore europeo 2016 saranno annunciati in una cerimonia a Lisbona, il prossimo 9 giugno.