Forme sonore a Ragusa

Dodici ore di formazione musicale per docenti, 40 docenti della scuola pubblica iscritti, 61 coristi del Coro della Scuola Primaria "Mariele Ventre" di Ragusa che si sono esibiti al termine del Corso e 150 spettatori che hanno assistito all'esibizione del Coro presso il "Teatro alla Badia” di Ragusa. Sono questi i numeri del progetto che l'associazione “Forme Sonore” (Direttore Artistico M.stro Siro Merlo, Ideatrice M.stra Sabrina Simoni), tenutosi il 13, 14 e 15 aprile.
L’evento, coordinato dall'Insegnante di Musica Donatella Bucchieri, e sostenuto dal Dirigente Scolastico Prof. Giuseppe Palazzolo e dal LIONS Club Ragusa Monti Iblei, è parte di un più vasto progetto musicale dal titolo "Musica Insieme", ideato proprio dall'Ins. Donatella Bucchieri secondo le linee guida del DM 8/11, ed è giunto al suo secondo anno di realizzazione all'interno della Direzione Didattica "Mariele Ventre" di Ragusa.
Nell'arco del triennio 2016 - 2019 , all'interno del Piano Triennale per la formazione dei docenti (PTOF), il progetto prevede stages formativi circa la metodologia dell'insegnamento della musica nella Scuola dell'Infanzia e nella Scuola Primaria.
Fra i vari stages, merita particolare attenzione “Educare con e alla Musica”, sviluppato all'interno del Progetto "Forme Sonore", a cura dei Maestri Siro Merlo e Sabrina Simoni. Articolata in tre anni, la formazione tratterà l'educazione musicale in modo molto dettagliato, partendo dall'aspetto neurologico, affettivo e sociale della linguaggio musicale, passando alla musica quale facilitatore nei percorsi scolastici, per poi concentrarsi sull'aspetto prettamente tecnico (vocalità , fonazione, ritmogramma, lettura musicale )
”I nostri ringraziamenti sentiti e sinceri (hanno dichiarato i Maestri Merlo e Simoni), vanno a tutte le persone che si sono spese per il buon esito dell’evento e, in particolare, al prof. Giuseppe Palazzolo, al Lions Club Ragusa Monti Iblei, all’insegnante Donatella Bucchieri, direttrice del Coro della Scuola, da Lei costituito recentemente e che abbiamo molto apprezzato durante i laboratori e la serata conclusiva, e a tutti gli insegnanti che hanno partecipato”.