A Ragusa 14 licenze taxi e 59 autorizzazioni

La Cna territoriale di Ragusa si dice soddisfatta per la conclusione dell’iter portato avanti dal Comune, e più volte sollecitato dall’associazione di categoria, per l’assegnazione di 14 licenze taxi e di 59 autorizzazioni, nel complesso, per il servizio di noleggio con conducente. Un percorso lungo e travagliato quello ventilato dalla Cna e che il Comune ha attuato prima con il supporto dell’assessore Salvatore Martorana e poi, dopo le dimissioni di quest’ultimo dall’incarico in seno alla Giunta, con il dirigente Santi Distefano e con la dipendente Nella Tinè. Questi i numeri. I candidati ammessi per la licenza taxi sono stati 13 su 14 posti disponibili, quelli ammessi per l’assegnazione di 5 autorizzazioni di noleggio con conducente con motocarrozzette sono stati 3, per il servizio di noleggio con conducente con autombulanza di trasporto di tipo B sono state 3 le istanze ammesse su 10 assegnazioni disponibili. I candidati ammessi per le 10 autorizzazioni messe a concorso di noleggio con conducente per portatori di handicap sono stati 14, mentre sono state ammesse 45 istanze per l’assegnazione di 24 autorizzazioni di noleggio con conducente con autovettura. Nessuna istanza, invece, è pervenuta per le 10 autorizzazioni di noleggio con conducente mediante natante. “Così come è stato chiarito dallo stesso Comune – dicono il presidente tassisti Cna, Carlo Alberto Vasquez, e il presidente Ncc Cna, Luciano Giannone – per le licenze taxi, le autorizzazioni di noleggio con conducente con motocarrozzette e con ambulanza si procederà direttamente all’assegnazione delle autorizzazioni dal momento che il numero delle richieste ammissibili è inferiore al numero delle autorizzazioni disponibili, mentre per le altre, al fine di formare la graduatoria, sarà nominata un’apposita commissione d’esame per accertare la conoscenza di una o più lingue straniere da parte dei candidati ammessi”. Complessivamente sono state inviate 111 istanze per le varie tipologie oggetto del bando di concorso. Vasquez e Giannone, inoltre, chiedono all’assessore al Turismo, Stefano Martorana, di fornire garanzie con riferimento al servizio radiotaxi (risponde al numero 0932.1832) affinché la segnaletica dello stesso servizio, tuttora pressoché inesistente, sia migliorata, rimuovendo le altre che indicano i numeri di servizi abusivi. “Inoltre – spiega Antonella Caldarera, responsabile dei tassisti Cna – i tredici nuovi taxi che opereranno sul territorio dovranno essere dotati di tassametro omologato secondo l’articolo 6 del regolamento comunale. Naturalmente auspichiamo che tutte queste procedure possano essere espletate nel più breve tempo possibile perché il numero dei visitatori, nella nostra città, continua ad aumentare. Come Cna siamo pronti ad accogliere e a fornire assistenza, nella qualità di associazione di categoria, ai nuovi tassisti considerato che la problematica è molto settoriale e quindi merita di essere gestita con una certa attenzione”.