Tumore del cavo orale in aumento: diagnosi precoce

Cresce ancora la percentuale dei tumori del cavo orale in Italia. Ad esserne colpiti ogni anno sono il 5% degli italiani e si registrano ben 43.000 nuovi casi, tra cui sempre piu' giovani con una percentuale del 40%. Tra le cause, innanzitutto una diagnosi tardiva che di per se' provoca 8.000 morti in piu' l'anno e una percentuale che raggiunge il 63% di tumori scoperti in stadio avanzato. E poi, la scarsa propensione degli italiani alle visite odontoiatriche, registrata dall'ultimo Rapporto Istat e causata nell'85% dei casi da costi ritenuti troppo alti. Sono questi alcuni dati diramati a Roma nel corso del 23° Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari di Discipline Odontostomatologiche della Sapienza Universita' di Roma, in un Simposio dedicato al tema dei tumori maligni del cavo orale. Tra i principali fattori di rischio del tumore del cavo orale, prima di tutto fumo e alcool, per l'80%; il restante 20% e' costituito da scarsa igiene orale, da uno scorretto posizionamento di protesi dentarie, da una dieta povera di frutta e verdura, da infezione da Papillomavirus (HPV), quest'ultima trasmissibile sessualmente.