Sicilia, le soste di Ulisse al Vinitaly

Oggi alle 11 la grande ristorazione siciliana arriva al Vinitaly presso il Padiglione 2 Regione Sicilia con la presentazione della guida 2016/2017 de Le Soste di Ulisse. Per il presidente dell’associazione, lo chef ragusano due stelle Michelin Ciccio Sultano, si tratta di “un importante appuntamento per rimarcare l’importanza delle migliori produzioni enogastronomiche per costruire una rinnovata immagine della Sicilia”. Le Soste di Ulisse è l’associazione che, nata nel 2002, riunisce fra i propri associati 32 ristoranti gourmet (tra cui i 13 stellati presenti in Sicilia), 20 charming hotel e 2 maestri pasticceri. Le Soste di Ulisse si avvalgono, inoltre, di sette chef ambasciatori del gusto che sostengono l’associazione in Italia ed all’estero: Massimiliano Alajmo, Massimo Bottura, Heinz Beck, Gennaro Esposito, Peppe Giacomazza, Nino Graziano e Davide Scabin, che da tempo ormai sono al fianco dell’associazione. Fanno parte de Le Soste di Ulisse una collezione di cantine che raccoglie le migliori espressioni enologiche siciliane. L’appuntamento di oggi è dedicato proprio a loro, che rappresentano a Verona la Sicilia del vino. E sulle Soste di Ulisse è ancora Sultano a parlare “della nostra associazione possono entrare a far parte solo i ristoranti e gli hotel che rispettano i nostri rigidi criteri di qualità e che sono impegnati quotidianamente nella valorizzazione della Sicilia e delle sue migliori produzioni. In questo percorso, accanto a noi, ci sono tante cantine che ci sostengono e che condividono i nostri valori ed i nostri obiettivi”. E dopo la prestigiosa presenza alla più grande ed importante manifestazione vinicola italiana, la chef Ciccio Sultano dà appuntamento a novembre a Palermo dove “ organizzeremo la nostra festa per promuovere il continente siciliano e le cantine siciliane avranno un ruolo di primo piano per portare, grazie a Le Soste di Ulisse, la Sicilia nel mondo ed il mondo in Sicilia”. (da.di.)