Cna Ragusa su sviluppo zona artigianale

La Cna territoriale di Ragusa, rappresentata dal presidente Giorgio Biazzo, con la responsabile organizzativa Antonella Caldarera, ha incontrato, alla zona artigianale, il sindaco Federico Piccitto e l’assessore allo Sviluppo economico, Stefano Martorana, per affrontare il futuro del sito intitolato alla memoria di Pippo Tumino, indimenticato dirigente della confederazione. All’incontro erano presenti anche i componenti del comitato della zona artigianale oltre ai rappresentanti delle imprese insediate. L’Amministrazione comunale ha comunicato ai presenti che, anche grazie all’attività portata avanti dall’assessore ai Lavori pubblici Salvatore Corallo, entro la fine di maggio sarà dato il via agli interventi per la metanizzazione dell’intera zona. Gli stessi saranno ultimati entro l’anno. Inoltre, il sindaco e l’assessore Martorana hanno inteso sottolineare che la zona artigianale possiede una valenza strategica per la crescita economica della città. “Abbiamo naturalmente espresso la nostra soddisfazione – dice il presidente Biazzo – per la concretizzazione di un traguardo atteso da circa tredici anni. Ricordiamo, infatti, che fino a oggi alcune imprese operano in maniera precaria proprio per la mancanza del metano. Quindi esprimiamo la nostra soddisfazione a nome delle stesse pmi. Ma naturalmente non ci fermiamo. Perché puntiamo a fare in modo che gli interventi di riqualificazione della zona artigianale possano interessare anche altri ambiti. Sarebbe infatti necessario, non appena saranno ultimati i lavori di metanizzazione, che si proceda con un’adeguata ripavimentazione della rete viaria che già ora risulta parecchio precaria, figuriamoci come si presenterà ai fruitori dopo gli interventi programmati”. Caldarera, dal canto suo, precisa che l’azione di riqualificazione, “oltre che garantire la piena fruibilità del sito agli insediati – ha spiegato – dovrebbe caratterizzarsi anche per il fatto che stiamo parlando di un’area che si trova all’ingresso della città e quindi può rappresentare, se adeguatamente recuperata, un vero e proprio biglietto da visita per i numerosi visitatori di Ragusa”. E’ stato inoltre chiarito che a breve sarà attivata l’illuminazione a led, così come già accaduto in altre parti della città, e che è stata ultimata la procedura, più volte sollecitata dalla Cna territoriale di Ragusa, riguardante l’assegnazione dei lotti a tutti coloro che si trovavano in posizione utile in graduatoria e che non era stato possibile inserire prima perché chi occupava in precedenza i lotti, pur non avendo attivato alcun tipo di impresa, non era stato ufficialmente espropriato dagli stessi.