La reliquia della Madonna a Chiaramonte Gulfi

La reliquia della Beata Vergine Maria, che stasera, con una fiaccolata al seguito, sarà portata nella chiesa di San Giuseppe, rientrerà domani al Duomo. Dalle 10 di domenica, infatti, dopo la celebrazione eucaristica presieduta da don Giovanni Meli, la reliquia sarà portata in processione, con la partecipazione di tutte le confraternite, associazioni e movimenti ecclesiali della città, in Chiesa madre. Qui, alle 11, si terrà la celebrazione eucaristica presieduta da don Giovanni Nobile con i canti che saranno eseguito dal coro dei giovani del Duomo. La messa sarà animata dalle confraternite, dalle associazioni e dai movimenti ecclesiali della città. Alle 14 ci sarà un momento dedicato allo sport. Infatti, si terrà la 64esima edizione della coppa Maria Santissima di Gulfi a cura dell’associazione ciclistica chiaramontana. Alle 19, sempre domani, è in programma la celebrazione eucaristica presieduta dal predicatore, Giovanni Matera op, con la partecipazione delle coppie che compiono 25 e 50 anni di matrimonio. I canti saranno animati dal coro della Chiesa madre. Quella di domani è la giornata dedicata alla cosiddetta categoria dei “vasciddari” che, alle 20,30, offriranno la serata a tutti i presenti. Alle 21, poi, ci sarà il concerto del Sicily Denner Clarinet ensemble che eseguirà il concerto “Clarinet choir, da Bellini a Morricone”. A dirigere il maestro Salvatore Ciccotta con la partecipazione del soprano Emanuela Sgarlata. A presentare Vito Cultrera mentre la direzione artistica è del maestro Giovanni Cultrera. Il concerto è sponsorizzato dalla Pro Loco di Chiaramonte. Lunedì, invece, sarà la giornata dei “massari”. Dopo la celebrazione eucaristica delle 9, quella delle 11 sarà presieduta dal novello sacerdote don Marco Fiore. La messa sarà animata dalla San Vincenzo, dal Banco Alimentare, dal Centro missionario e dal gruppo missionario Suor Iannizzotto. I canti saranno eseguiti dal coro Gruppo amici Madonna dello Scoglio. La celebrazione eucaristica delle 19 sarà presieduta dal predicatore mentre i canti saranno animati dal coro della parrocchia di San Nicola. Alle 18 e alle 20,30, poi, ci saranno due momenti curati dai “massari”. Nel pomeriggio, infatti, ci sarà la sfilata degli sbandieratori Antica Ibla Major mentre, in serata, gli stessi sbandieratori terranno una esibizione in piazza Duomo.