Pozzallo, due arresti per droga

I carabinieri della Stazione di Pozzallo, ieri sera nel corso di un predisposto servizio antidroga, hanno tratto in arresto per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti Ben Rejeb Wele, nato a Marsala, e Arianna Alyse Aquila, entrambi 18enni, residenti a Pozzallo ed incensurati.
I militari, infatti, hanno notato i due ragazzi che, con fare sospetto, si aggiravano per le vie del centro di Pozzallo e, dunque, dopo averne seguito gli spostamenti, li hanno sorpresi in piazza San Pietro mentre cedevano un involucro ad un altro giovane pozzallese.
Pertanto, i militari dell’Arma, avendo intuito che si stava trattando di una cessione di sostanza stupefacente, sono intervenuti ed hanno bloccato tutti i soggetti.
Nella circostanza, i due spacciatori sono stati sottoposti a perquisizione personale e sono stati trovati in possesso di circa 10 grammi complessivi di marijuana, già suddivisi in ben sedici dosi, nonché di soldi in contanti di piccolo taglio per circa 80 euro, provento dell’attività di spaccio, dunque sono stati dichiarati in stato di arresto.
L’altro giovane pozzallese, invece, sorpreso ad acquistare la sostanza stupefacente, è stato segnalato amministrativamente alla Prefettura di Ragusa per uso personale.
A questo punto, i Carabinieri hanno condotto in caserma Ben Rejeb Wele ed Arianna Alyse Aquila e, dopo le formalità di rito, su disposizione del sostituto Procuratore di turno, dott. Andrea Sodani, sono stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni.
La sostanza stupefacente rinvenuta ai giovani, invece, è stata sequestrata dai Carabinieri e trasmessa presso il laboratorio analisi dell’ASP di Ragusa per i successivi esami qualitativi e quantitativi. Intanto, i militari dell’Arma proseguiranno anche nei prossimi giorni con ulteriori e mirati servizi antidroga soprattutto nelle piazze maggiormente frequentate dai giovani e nei luoghi di ritrovo.