Modica, disagi idrici a San Paolo

Ieri mattina il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, ha effettuato un sopralluogo nel centrale quartiere di San Paolo che da diversi giorni soffre per la mancanza di rifornimento idrico. Da martedi sono cominciati i perlustramenti di tutto il quartiere con l’ausilio del geofano, uno strumento che serve per individuare le perdite nel sottosuolo. I controlli hanno permesso di appurare l’esistenza di due perdite di grossa entità, una in prossimità della chiesa di S.Paolo e l’altra in via Fontana, da dove passa l’acqua che rifornisce il quartiere. Particolarmente critica è la situazione della falla di S.Paolo a causa della sua vicinanza con il pozzetto dell’Enel. L’acqua che ha trasbordato direttamente nel punto Enel ha causato anche l’interruzione dell’energia elettrica. Oggi sono al lavoro gli operai Enel per isolare e mettere in sicurezza il pozzetto. Solo quando sarà conclusa questa operazione, si potrà intervenire direttamente per riparare la perdita di acqua. “Ci dispiace molto per gli innumerevoli disagi che sono costretti ad affrontare i residenti del quartiere. Capiamo la loro rabbia e vogliamo assicurare che stiamo lavorando per risolvere il problema. Purtroppo la sovrapposizione del guasto idrico con il pozzetto elettrico ha complicato maledettamente la situazione. Oggi ho voluto parlare personalmente con gli operai per capire ed accelerare la tempistica. Nel frattempo chiunque, tra i residenti del quartiere S.Paolo, può fare richiesta dell’autobotte ed avrà il rifornimento in attesa che si normalizzi la situazione”.