Cgil Modica: welfare e piano di rientro

Il segretario della Camera del Lavoro di Modica, Salvatore Terranova chiede un incontro al sindaco della città, Ignazio Abbate e all'assessore ai servizi sociali di palazzo San Domenico, Rita Floridia avente per oggetto il Welfare locale e il piano di rientro dei crediti che gli operatori delle cooperative sociali vantano. A proposito di Welfare, Terranova evidenzia come gli strumenti a disposizione non siano più nelle condizioni di rispondere in maniera adeguata ai bisogni che si sedimentano nel tessuto sociale modicano ed occorra che la struttura "novecentesca" venga pensata con una nuova chiave di lettura più conforme al mutato contesto. La speranza del segretario della CGIL di Modica, è che il Distretto n°45 non si lasci scappare la possibilità di una operazione collettiva di riavvicinamento del Welfare locale alla nuova storia dei bisogni, per questo sarebbe necessario ri-coinvolgere gli attori con cui condividere un percorso e una strategia di costruzione delle attività. Nel frattempo, sarebbe utile un tavolo di confronto per il monitoraggio dei servizi attualmente dati, valutandone gli effetti sui destinatari e le modalità per migliorarne l' efficacia e stabilire un piano rientro dei crediti che gli operatori vantano dalle cooperative sociali. Essi hanno maturato una media da 9 a 11 mensilità non liquidate per il tardivo trasferimento da parte del Comune delle risorse.