Ragusa, corso per Protezione Civile e Polizia Municipale

Il sindaco Federico Piccitto ha partecipato martedì pomeriggio, presso il Centro polifunzionale di servizi per immigrati di via Napoleone Colajanni, all’apertura del corso LIS sulla lingua italiana dei segni rivolto ad operatori della Protezione Civile comunale e del Corpo di Polizia Municipale, organizzato dall’ Ente Nazionale Sordi, attraverso la struttura di Segretariato Sociale per l’inclusione delle persone sorde, servizio affidato dal Comune di Ragusa alla sezione provinciale dell’ENS.
“Siamo orgogliosi di sostenere questa iniziativa - ha detto il primo cittadino, portando il suo saluto ai presenti – Lo facciamo per abbattere barriere non solo architettoniche, ma anche culturali. Ragusa deve essere una città aperta, accogliente, solidale”. Il presidente della sezione provinciale dell’Ente Nazionali Sordi, Giuseppe Raniolo, ha spiegato l’importanza del progetto che consentirà agli operatori di Protezione Civile e Polizia Municipale di apprendere, attraverso lezioni formative, le nozioni basilari del linguaggio dei segni in modo da facilitare la comunicazione con cittadini sordomuti in tutte le situazioni di difficoltà, bisogno o emergenza.
Il corso si articolerà in 80 ore di lezioni, tenute da un formatore dell’ENS.
Sono intervenuti anche il dirigente comunale della Protezione Civile, arch. Marcello Dimartino ed il comandante della Polizia Municipale, Giuseppe Puglisi.