Pasqua dolce in casa Passalacqua

Il solito inizio difficile, maledettamente complicato. Poi la svolta nella seconda parte di gara. Ed una vittoria memorabile, cercata, voluta e sudata, e spinta dai 2000 spettatori che ieri pomeriggio hanno assiepato gli spalti del Palaminardi di Ragusa per assistere al big match con la capolista Lucca, adesso soltanto a due punti dalle Aquile biancoverdi, che però hanno da giocare una partita in più rispetto alle toscane. Dotto e compagne si sono confermate una grande squadra, con un gioco fatto di grande difesa, intensità e sempre prolifico in attacco, ma la Passalacqua non è stata sicuramente da meno, trovando le giuste contromisure, con pazienza, e credendoci sempre fino alla fine. E risultando, alla fine, più lucida delle toscane nel finale punto a punto, che la squadra di casa si è aggiudicata con il punteggio finale di 60-57. “Una vittoria importante – dichiara coach Gianni Lambruschi - perché ottenuta contro una squadra che non aveva mai perso in trasferta e che nei finali è sempre molto pericolosa, perché riesce a fare una buona pallacanestro, senza sprecare niente. Una vittoria che viene soprattutto da una nostra svolta di gioco perché nei primi due quarti abbiamo giocato molto individualmente, tirando con percentuali ridicole, e questo ha scatenato anche un certo pessimismo e nervosismo che ha peggiorato ulteriormente le cose: in quel momento era una ragnatela senza via d’uscita. I fischi del pubblico a fine secondo quarto? È difficile non fischiarci nel secondo quarto, abbiamo subito un parziale di 17-7 e soprattutto non si vedeva gioco, i fischi sono quindi abbastanza comprensibili così come poi si sono trasformati in applausi convinti ed in un sostegno pieno quando poi la squadra si è messa a giocare, anche se eravamo ancora sotto nel punteggio. Ma la squadra si è messa a giocare e il pubblico ha risposto, diciamo che sono abbastanza d’accordo con il pubblico”. Il prossimo fine settimana, intanto, sarà tempo di Final Four di Coppa Italia, nella due giorni del PalaRomare di Schio, quindi mercoledì 6 aprile si recupererà il match con Schio (Palaminardi ore 20,30) per poi affrontare la trasferta di Venezia domenica 10 aprile, che chiuderà la stagione regolare. Se la Passalacqua si aggiudicasse entrambi gli impegni sarebbe matematicamente prima al termine della regular season.