Patologie cardiovascolari, otto corsi in Sicilia

La medicina e in particolare la cardiologia, negli ultimi anni, hanno compiuto passi da gigante. Patologie che, fino a poco tempo fa, erano considerate gravissime o, addirittura, incurabili adesso possono essere gestite senza particolari problemi. E' il frutto di anni di ricerca, studio e di applicazione sul campo: in questo senso, un contributo fondamentale è arrivato dal professor Corrado Tamburino, Direttore Unità U.O.C. Cardiologia con UTIC P.O. Ferrarotto Catania, dal suo staff e dall'equipe medica dell'Ospedale Ferrarotto di Catania, divenuto polo d'eccellenza nella cardiologia. Il passaggio fondamentale, nonché il nodo cruciale della questione è il metodo con cui, negli anni, è cambiato il trattamento di alcune patologie soprattutto nei pazienti anziani, se è vero che in questi casi possono aggiungersi al quadro clinico altre problematiche che accrescono i rischi di un intervento chirurgico. Grazie all'avvento e alla specializzazione di tecniche interventistiche percutanee, a basso rischio rispetto al classico intervento chirurgico, è possibile trattare pazienti che, altrimenti, sarebbero stati curati solo con terapia medica in quanto considerati ad alto rischio o a rischio intermedio. Scontato sottolineare quanto questo tipo di intervento possa risultare importante e aumentare, in modo significativo, la qualità della vita dei pazienti. Questa breve, ma doverosa introduzione per spiegare ciò che avverrà tra aprile e giugno in tutta la Sicilia. Il professor Corrado Tamburino e la sua equipe vogliono diffondere questo messaggio in modo capillare: la disinformazione, infatti, è tra le più importanti cause di morte per malattie cardiovascolari. Anche per questo è nata l'esigenza di esportare, in giro per la regione, il focus sul trattamento percutaneo delle valvole cardiache. Otto tappe, otto congressi o, per meglio dire, corsi che toccheranno Caltanissetta, Siracusa, Ragusa, Milazzo, Trapani, Mazara del Vallo, Sciacca e Agrigento. Il focus diretto dal professor Tamburino è rivolto ai cardiologi e ai medici di base e si pone l'obiettivo di accrescere la conoscenza delle nuove metodiche interventistiche: la sostituzione percutanea della valvola aorta, la riparazione percutanea della valvola mitrale e la chiusura percutanea dell’auricola sinistra. Ma non solo: il corso, oltre a fornire una overview sulle tecniche in argomento, sarà incentrato sulla selezione dei pazienti che possono beneficiare maggiormente di queste procedure, sui risultati e sui followup.


«I corsi sono a scopo divulgativo – spiega il professor Tamburino, Direttore Unità U.O.C. Cardiologia con UTIC P.O. Ferrarotto Catania – per la classe medica e non solo. E' importante, infatti, sia che i pazienti sappiano che esiste questo tipo di terapia innovativa che, ovviamente, non è per tutti, ma solo per alcuni casi; sia che la classe medica sia edotta delle possibili potenzialità di queste procedure terapeutiche, ma anche sulle modalità di informazione ai pazienti che, non di rado, arrivano impreparati. In questo modo anche il medico non specializzato nella cardiologia strutturale, può informare il paziente nel migliore dei modi e quest'ultimo si trova pronto per essere trattato, a beneficio di tutto il sistema sanitario».
Questo il programma completo degli appuntamenti:
• 5 aprile 2016 – Caltanissetta, sala congressuale P.O. Sant'Elia
• 19 aprile 2016 – Siracusa, Jolly Aretusa Palace Hotel
• 3 maggio 2016 – Ragusa, Ospedale Civile
• 10 maggio 2016 –Milazzo, Presidio Ospedaliero Giuseppe Fogliani
• 14 giugno 2016 – Trapani, Hotel Tonnara di Bonagia
• 14 giugno 2016 – Mazara del Vallo, Mahara Hotel
• 15 giugno 2016 – Sciacca, Ospedale Giovanni Paolo II
• 15 giugno 2016 – Agrigento, Ospedale San Giovanni Di Dio