Ragusa, rilievi topografici degli studenti ai monumenti

Nell’ambito di uno specifico protocollo d’intesa denominato “Adottiamo i nostri monumenti”, sottoscritto dall’istituto per Geometri “Gagliardi” di Ragusa e dalla Società Italiana di Fotogrammetria e Topografia (Sifet), è in fase di svolgimento
il corso di perfezionamento sull’utilizzo di nuove tecnologie per i rilievi topografici destinato ad oltre 40 studenti di due sezione (indirizzo “Costruzioni, Ambiente e Territorio) frequentanti il 4° anno dell’istituto superiore ragusano.
L’iniziativa, promossa dal Comune di Ragusa, prevede la possibilità per gli studenti partecipanti di procedere ai rilievi, alle verifiche ed al monitoraggio dei monumenti storici e dei beni pubblici appositamente individuati, mediante le nuove strumentazioni di misura, quali telemetria laser, scanner, fotogrammetria terrestre.
Il materiale raccolto sarà successivamente utilizzato per attività in collaborazione con professionisti del settore, oltre che per convegni tesi a comunicare lo stato dell'arte relativo all'attività di monitoraggio svolta.
“Una città che guarda al futuro - afferma il vicesindaco con delega ai Centri Storici, Massimo Iannucci - non può prescindere da professionisti che abbiano accesso alla migliore preparazione possibile in un settore così delicato e strategico. Da qui discende l’importanza di occasioni di formazione e conoscenza come quelli previsti dall’iniziativa in questione, la quale unisce, oltre agli aspetti tecnici la possibilità, per gli studenti, di conoscere in maniera più approfondita il patrimonio storico ed architettonico della nostra città, e di conseguenza avere una maggiore responsabilità e cura nella conservazione e nel mantenimento di un bene così prezioso”.