A Napoli la pizza terapeutica

Una pizza terapeutica. E' la margherita. Lo dice un pizzaiolo napoletano, il maestro Guglielmo Vuolo che martedì 22 a Napoli presenterà la sua margherita terapeutica. E' un pasto completo con le sue circa 600 Kcal e se viene condita con ingredienti selezionati e ben combinati tra loro, può addirittura concorrere al benessere fisico, per le sue proprietà terapeutiche. Lo sostiene Vuolo. La digeribilità dell'impasto gioca un ruolo fondamentale ed il maestro pizzaiolo partenopeo ne ha elaborato uno speciale, realizzata con sola acqua di mare purissima e 100% made in Italy, che si caratterizza per la valenza iposodica. Altra caratteristica della margherita terapeutica è di essere efficientemente lievitata, evita dunque un'impropria presenza di quote di lievito, ancora biologicamente attive nell'impasto finale. Si tratta di un impasto speciale, con gli ingredienti dell'Appennino Meridionale selezionati da Fausto Aufiero, promotore di Nutrire la Vita, progetto di bioterapia nutrizionale, sarà presentato il 22 presso "Eccellenze Campane" in cinque tipologie di pizza rispondenti a diverse patologie o esigenza del paziente-buongustaio, dal controllo del peso al benessere in gravidanza.