Rita Botto e la banda di Avola a Ragusa

Grande attesa per “Terra ca nun senti", il concerto-evento di Rita Botto in programma domani, venerdì 18 marzo alle 21, e sabato 19 sempre alla stessa ora all’interno della rassegna del Teatro Donnafugata di Ragusa Ibla. Ad accompagnare la cantante siciliana sarà la Banda di Avola, diretta magistralmente dal maestro Sebastiano Bell’Arte. Un omaggio alla tradizione della canzone popolare siciliana e alle struggenti storie di Rosa Balistreri che rivivranno nella voce della Botto e nelle note dei cinquanta elementi d’orchestra che compongono la banda. "Terra ca nun senti", prodotto da Roy Tarrant per la casa discografica Recording Arts, è il frutto della sinergia nata nel 2012. Dodici tracce in cui ai brani del repertorio della canzone popolare isolana si uniscono alcuni inediti che rivelano grandi sorprese, a partire dal modo in cui, giocando col suono della banda, Rita Botto dà corpo alla sua voce. Una conferma della passionalità e della comunicatività che hanno caratterizzato il suo percorso artistico sin dagli esordi, mettendo in risalto la sua naturale espressività mediterranea. A precedere il concerto in questo doppio appuntamento di domani, venerdì 18 marzo, e di sabato 19, come di consueto, sarà un aperitivo nei foyer del Teatro a cura di MAD Magazzini Donnafugata. La stagione teatrale 2015-206 del Teatro Donnafugata è diretta dalle sorelle Vicky e Costanza Diquattro, con la consulenza dell’attore e regista Carlo Ferreri e il coordinamento di Clorinda Arezzo.