Svelato il mistero del Triangolo delle Bermuda?

Una teoria che potrebbe finalmente svelare il mistero delle sparizioni delle navi nel Triangolo delle Bermuda. E' quello esposto da alcuni esperti secondo la quale tali sparizioni potrebbero esser state causate da enormi esplosioni di gas. L’annuncio è stato fatto dopo l’apparizione di un cratere, largo mezzo miglio e profondo 150 piedi a largo delle coste della Norvegia. Secondo gli studiosi, sarebbero causate da un accumulo di metano nelle profondità marine, che ciclicamente esplode sotto il letto del mare. A causa dell’esplosione si creerebbero, poi, dei vortici capaci di risucchiare le navi sotto il mare di Barents, questo stesso fenomeno spiegherebbe la sparizione di navi ed aerei nell’atlantico tra Bermuda, Florida e Puerto Rico. Uno degli scienziati, Ygor Yeltsov, ha spiegato il processo di esplosione degli accumuli di metano che provocando una reazione nucleare, produce un enorme accumulo di gas che surriscalda il mare e affonda le navi.