Aosta, Legambiente lascia Osservatorio aria

Legambiente lascia l'Osservatorio sulla qualità dell'aria di Aosta. E' lo fa per protesta dopo la diffusione degli ultimi dati di monitoraggio industriale che "sottolineano una continua e costante diminuzione della concentrazione di metalli pesanti nelle polveri fini". "In una situazione in cui si fanno passare per ottimi dei dati inattendibili, - si legge in una nota dell'associazione - non riteniamo più opportuno prendere parte ai lavori dell'Osservatorio sulla qualità dell'aria di Aosta". Legambiente critica in particolare la collocazione della stazione di rilevamento che "non sta nell'area di maggiore ricaduta delle emissioni" dell'acciaieria Cogne acciai speciali. (Foto web)