Pallamano Ragusa batte l'Agriblù Scicli

La Pallamano Ragusa torna alla vittoria. E lo fa nella fase più delicata della stagione, aggiudicandosi un derby molto combattuto contro l’Agriblù Scicli e conquistando tre punti di fondamentale importanza per consolidare la terza posizione in classifica nel campionato di Serie B. Ieri, al Palaparisi di via Bellarmino, è finita 21-17 per il sette allenato da Danilo Scalone (10-9 il primo tempo) che ha subito impresso il giusto ritmo al match, portandosi in vantaggio nelle battute iniziali con il risultato di 3-0. Dopo una buona difesa e le consuete ottime parate da parte dei portieri, è riemersa l’ormai consueta fase di stallo per la squadra ragusana. “Abbiamo cominciato a sbagliare parecchio in attacco – sottolinea Scalone – ma, per nostra fortuna, la difesa ha retto al meglio. Anche perché bisognava stare attenti visto che, come si preannunciava, è stata una gara molto intensa sul piano fisico”. Nella ripresa i padroni di casa salgono di nuovo in cattedra e infliggono un break di cinque reti agli avversari, portandosi sul 16 a 11. La partita, però, subisce uno stop a causa del pesante infortunio occorso al portiere sciclitano Franco Iacono che, dopo una brutta caduta, si frattura un dito. Viene subito portato in ospedale per le cure del caso. Il match riparte ma sotto tono rispetto a prima e la Pallamano Ragusa riesce a portare a casa agevolmente il successo finale. Solita buona prestazione di capitan Girasa che ha realizzato otto reti, quattro, invece, quelle messe a segno da Malfitano. “Abbiamo dato vita a una buona prestazione – commenta il presidente Giuseppe Girasa – e a questo punto aspettiamo di vedere dove ci condurrà la fase finale della stagione consapevoli che ci sono ancora degli scontri diretti da sostenere. Dovremo fare del nostro meglio per avere ragione degli avversari che, di volta in volta, saremo chiamati ad affrontare”. Il sette di Ragusa, adesso, è atteso da un’altra sfida insidiosa. Sabato, infatti, dovrà vedersela con il Girgenti, una squadra molto tonica sotto il punto di vista agonistico che farà di tutto per rendere la vita difficile ai reùsini.