Modica, donato mezzo per diversamente abili

Consegnato sabato mattina in piazza Matteotti un automezzo, un Fiat Doblò, al progetto di mobilità garantita della società nazionale PMG (società leader in Italia per la mobilità a favore delle persone diversamente abili) che servirà per trasportare i disabili e gli anziani in città. Il mezzo è stato donato da ben ventisette aziende che hanno contribuito a devolvere le somme necessarie per l’acquisto del Doblò, dotato di plancia movente utile ad ospitare a bordo i diversamente abili. Alla consegna, benedetta con un rito officiato da don Umberto Bonincontro, hanno partecipato i titolari delle aziende benefattrici, il sindaco Ignazio Abbate, l’assessore ai servizi sociali, Rita Floridia, il coordinatore commerciale del PMG, Francesco Aglianò, il responsabile delle relazioni Enti, Antonella Dipietro e il testimonial di eccezione Salvo Ravalli, campione paraolimpico di canoa. Assente per motivi personali l’attore modicano, Marcello Perracchio. Il mezzo per il trasporto dei disabili, dei non vedenti e degli anziani, sarà a disposizione del Comune e consentirà di garantire un servizio gratuito a quei soggetti che hanno bisogno delle piccole necessità quotidiane con vari spostamenti in città.“Siamo felici - commentano il sindaco e l’assessore Floridia, - di esser riusciti a sostenere il progetto della PMG e ci siamo riusciti grazie alla disponibilità mostrata dalle tantissime aziende che hanno dato il loro contributo”. “Modica ci ha accolto con generosità, - afferma Francesco Aglianò, - dimostrando che le imprese di questo territorio sono particolarmente sensibili e disponibili ad aiutare le persone meno fortunate”. “Anche oggi – commenta il campione Ravalli – siamo riusciti a donare un mezzo per i disabili. Lo abbiamo già fatto a Ragusa, Pozzallo, Misilmeri e lo faremo prossimamente a Palazzolo Acreide. Credo in questo progetto e nonostante i miei impegni sportivi cerco sempre di essere presente. Voglio lanciare un messaggio ovvero voglio dire che la “disabilità è solo mentale” e che la vita è bella e va vissuta sempre”. Ravalli, originario di Augusta nel siracusano, è rimasto su una sedia a rotelle dopo un incidente in moto. Grazie al supporto di amici e parenti subito dopo ha cominciato a praticare diversi sport. Ravalli è campione nazionale di paracanoa sui 2000 metri, si è classificato ottavo ai Mondiali e a breve parteciperà alle Olimpiadi 2016 in programma a Rio De Janeiro. Ai titolari delle aziende che hanno aderito al progetto è stato rilasciato un attestato di adesione dalla PMG. (Fonte Gds - Felicia Rinzo)