Vittoria, sventato furto in azienda agricola

Sventato dalla Polizia un furto in un'azienda agricola in contrada Gerbe Resinè a Vittoria. Gli agenti dopo la segnalazione del proprietario dell'azienda, un 43enne, sono subito intervenuti ed hanno potuto identificare e denunciare tre persone. In particolare il proprietario dell'azienda ha notato e segnalato la presenza di tre extracomunitari che a bordo di un’auto di grossa cilindrata si aggiravano vicino alla sua proprietà. Non appene i tre hanno visto le Volanti hanno cercato di scappare a bordo dell’autovettura, una Alfa Romeo 166. L’inseguimento, per diverse strade secondarie e trazzere è durato più di cinque chilometri ed ha visto impegnate quattro auto della Polizia.  I tre infine hanno tentato una disperata fuga a piedi. Due di loro sono stati raggiunti e bloccati. Il terzo è sfuggito ma è stato riconosciuto. Tutto è iniziato alle 10.45 odierne, in pieno giorno.Si tratta di C. A., 20 anni, nato a Vittoria da genitori tunisini, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio; B.M., tunisino di 20 anni;H.W., tunisino di 28 anni.Il veicolo di proprietà del conducente C.A., non titolare patente di guida e sprovvisto della prescritta copertura assicurativa è stato sequestrato. Nel corso della perquisizione è stato rinvenuto sotto il tappetino del passeggero un palanchino (piede di porco) che i malviventi avevano intenzione di usare per scardinare il cancello dell’azienda agricola. B.M. risulta irreperibile.
Tutti sono stati denunciati in stato di libertà per i reati di resistenza a P.U., porto di grimaldelli. Inoltre C. A. veniva sanzionato per le violazioni al Codice della Strada di cui agli artt. 116/ co. 15 ° e 17° e 193. Il veicolo sottoposto a sequestro e fermo amm.vo è stato affidato in giudiziale custodia a ditta autorizzata.