Il Caffè Quasimodo di Modica alla Biblioteca Sperelliana di Gubbio

Mercoledì prossimo 9 marzo, alle ore 18,00, il Presidente del Caffè Letterario “S. Quasimodo” di Modica, nonché Direttore responsabile della nostra testata, sarà ospite della Biblioteca Sperelliana di Gubbio e della Fondazione "Giuseppe Mazzatinti", che hanno organizzato, in collaborazione con il Comune di Gubbio, un incontro pubblico sulla sua poesia e per presentare la sua ultima silloge poetica "Tra naufragio e speranza". Pisana parlerà di "Poesia e nuovo umanesimo nel tempo della crisi e della comunicazione sociale".
Il programma prevede il saluto delle autorità, l' introduzione della prof.ssa Antonietta Morelli, il coordinamento del prof. Gianfranco Cesarini, intermezzi musicali di Katia Ghigi, Letizia Bocci, violini, e Giulia Gambini, pianoforte, nonché la lettura di versi da parte dello stesso autore.
La silloge poetica “Tra naufragio e speranza”, che ha fatto tappa in varie città italiane (Trapani, Siracusa, Catania, Acate, Ispica, Rosolini, Milano) sembra porsi quasi come una sorta di “varco soteriologico” attraverso il quale spingere l’uomo di oggi verso un nuovo-umanesino con una prospettiva in cui la parola poetica diventa “atto profetico” in grado di aiutare l’uomo stesso ad intus-legere, cioè a leggere dal di dentro se stesso, i suoi rapporti con l’altro e con la società. Una poesia, quella di Domenico Pisana, solida, ricca di immagini, di metafore, stilisticamente di profilo alto - come risulta di diverse recensione critiche - ove il lettore può ritrovare profondi interrogativi filosofici e teologici per comprendere il naufragio della post modernità e trovare anche orizzonti di speranza e di cambiamento.