Modica, controlli dei carabinieri: un arresto

Tre persone segnalate per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale, sequestrati diversi grammi di marijuana, 18 perquisizioni complessive eseguite, 34 veicoli controllati e 87 persone identificate. E' il bilancio dei controlli straordinari effettuati con dieci mezzi e venti militari, lo scorso weekend, dalla Compagnia dei carabinieri di Modica. In particolare, nel corso del servizio, un giovane modicano è stato segnalato alla Prefettura di Ragusa quale assuntore di sostanza stupefacente poiché, dopo essere stato controllato a bordo della propria autovettura, a seguito di perquisizione personale è stato trovato in possesso di 2 grammi di marijuana.
Stessa sorte è toccata ad altri due ragazzi 22enni, entrambi modicani, dopo essere stati fermati a bordo del loro ciclomotore, a seguito di perquisizione personale sono stati trovati in possesso di 6 grammi di marijuana.
I carabinieri hanno sequestrato tutto lo stupefacente rinvenuto che sarà successivamente inviato al laboratorio di analisi dell’Asp di Ragusa per i risultati qualitativi e quantitativi.
Inoltre i militari dell’aliquota radiomobile di Modica hanno arrestato per i reati di resistenza, violenza e minaccia a pubblico ufficiale il 39enne marocchino Lahlou Elkbir, bracciante agricolo, già noto alle forze dell’ordine. Il 39enne stava infastidendo alcuni avventori di un esercizio pubblico e, non appena sono intervenuti i militari, nel corso delle operazioni di identificazione, li ha aggrediti, prima verbalmente con frasi oltraggiose e minacciose, poi fisicamente con spinte e calci, tanto da cagionare ad uno di essi delle lesioni. Dopo le formalità di rito, lo straniero è stato condotto presso la Casa circondariale di Ragusa come disposto dal Sostituto Procuratore di turno, dott. Francesco Riccio.
Lo specifico servizio di controllo del territorio da parte dei Carabinieri della Compagnia di Modica come stabilito dal Prefetto di Ragusa in sede del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica alla luce dei recenti furti avvenuti in alcune contrade di Modica, proseguirà anche nei prossimi giorni al fine di prevenire e reprimere eventuali reati e garantire la giusta serenità ai cittadini mantenendo alta la percezione di sicurezza su tutto il territorio di competenza, in particolare nelle aree più isolate.