Moda, Loredana Roccasalva al White Milano

La stilista Loredana Roccasalva ancora una volta protagonista alla settimana della Moda a Milano. E’ stata selezionata assieme ad altre nove aziende tra la Sicilia, la Calabria e la Puglia e ad altre regioni del Sud da White insieme a Ice per partecipare al White Milano in programma dal 27 al 29 febbraio. La Roccasalva presenterà la sua nuova collezione “Transfer”, la prima collezione total look. Una collezione che mescola il femminile col maschile, i colori caldi del Sud come il bordeaux con quelli del Nord, un intreccio di tessuti di pizzo che completano i “gilet” o le gonne realizzati con tessuti tipici maschili in un connubio che va oltre la perfezione.

La couturiere presenterà, accanto alla nuova collezione, anche dei capi realizzati con sei donne immigrate che vivono nella Casa Don Puglisi a Modica, grazie al progetto Migrantes promosso da FILDIS di Siracusa. Un progetto nato per aiutare le donne immigrate in Sicilia e cominciato al Taomoda di Taormina con la vendita all’asta di un capo della Roccasalva il cui ricavato è servito per creare un laboratorio di cucito per le giovani donne ospitate nel centro di accoglienza. Ad oggi la stilista ha tenuto cinque incontri che hanno coinvolto sei ragazze e che sono serviti per realizzare alcuni “capi”. Tra questi una T-shirt che porta il messaggio dello scrittore Luis Sepùlveda “Migrare è camminare verso l’orizzonte, incontrare l’altro, conoscere, scoprire e tornare più ricchi di quando si era iniziato il cammino”.

La T-shirt è divenuta il simbolo del progetto pensato ad hoc per dare coraggio e dignità alle giovani immigrate. Questo è solo l’ultimo dei lavori della stilista che con le sue “opere” continua a riscuotere successo in Italia e all’estero. La sua nuova collezione infatti ha già trovato spazio in uno show-room di Milano e di New York mentre le sue creazioni, come i “colletti gioiello”, in questi mesi sono state inserite in importanti riviste di moda nazionali. La Roccasalva con la sua tenacia di donna siciliana e con la sua arte nel creare dei “capi” unici continua a riscuotere successo ovunque. Una donna “imprenditrice” divenuta oramai portavoce nel mondo della sicilianità.