Sicurezza a Modica, sopralluoghi per la videosorveglianza

Dopo le riunioni con i residenti delle contrade prese di mira dai malviventi e dopo i tavoli tecnici in Prefettura, questa mattina il sindaco di Modica Ignazio Abbate, i vertici comunali delle Forze dell'Ordine e i tecnici inviati dal Ministero degli Interni hanno effettuato una serie di sopralluoghi per individuare le zone più idonee dove installare le telecamere di videosorveglianza. Frigintini, Scardacucco, Zappulla e Marina di Modica, queste le tappe della lunga mattinata che è servita a tracciare le linee guida per il futuro impianto che garantirà un capillare controllo del territorio. Sono stati individuati gli snodi strategici di queste contrade in modo da poter monitorare il traffico veicolare in entrata e in uscita. " Un altro passo concreto - commenta il sindaco Abbate - per venire incontro alle richieste dei cittadini. Tenendo presente i preziosi suggerimenti raccolti durante gli incontri dei giorni scorsi, abbiamo individuato le zone idonee ad ospitare le telecamere. Ringrazio le Forze dell'Ordine che ci hanno seguito durante i sopralluoghi mettendo a disposizione la loro competenza in materia. Adesso manderemo la relazione redatta dai tecnici comunali al funzionario del Ministero degli Interni che quantificherà la spesa necessaria. In alcuni punti ci sarà bisogno anche di portare l'energia elettrica e gli impianti adeguati, siamo fiduciosi però di poter completare tutto nel più breve tempo possibile".