Asparagi, carciofi e capperi per San Valentino

Pesce, ortaggi e frutta. Sono gli alimenti più indicati da chef, nutrizionisti e sessuologi per San Valentino. Quest'anno secondo gli esperti a trionfare sulla tavola degli innamorati saranno carciofi, capperi e cetrioli. Secondo gli esperti che elencano i cibi afrodisiaci viene evidenziato il cappero le cui proprietà sono citate perfino nella Bibbia, mentre Napoleone III reputava gli asparagi indispensabili durante le sue cene private. Oltre alle proprietà organolettiche (79%), tra le qualità che accendono la passione non vanno dimenticati i profumi (43%), i colori (39%) e la morbidezza al tatto (33%). Lo dice uno studio promosso dal Polli Cooking Lab, l'Osservatorio sulle tendenze alimentari dell’omonima azienda toscana, condotto mediante metodologia Woa (Web Opinion Analysis) su circa 130 esperti tra nutrizionisti, chef stellati e sessuologi attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community per capire come preparare il perfetto menù per far scoppiare la passione a San Valentino. Per evitare invece un indesiderato effetto inibitore, non bisongna consumare gli alimenti considerati eccessivamente grassi, come le fritture (79%), gli insaccati (66%), le bevande alcoliche (62%), e i formaggi stagionati (57%) ed evitare gli eccessi nell’assunzione di vino e sostanze alcoliche. Dall’indagine è emerso anche che secondo 7 sessuologi su 10 (69%) è proprio una cena a lume di candela a base di prodotti della dieta mediterranea ad avere un maggior potere di coinvolgimento tra due partner. Per gli esperti di intimità infatti una cena romantica, magari anche preparata a quattro mani, è più efficace di un semplice regalo (56%), di una lettera romantica (53%), di una confezione di cioccolatini (48%) e di un mazzo di fiori (44%) nello stimolare la complicità e l’intesa tra gli innamorati.