Pallamano Ragusa sul campo del San Cataldo

Dopo due sconfitte consecutive non possono esserci altre strade per la Pallamano Ragusa se non quella della vittoria. Occorre ripartire con la marcia giusta. Il sette allenato da Danilo Scalone giocherà in trasferta, domani, domenica 14 febbraio, sul campo del San Cataldo. La gara inizia alle 18,30. Squadra abbordabile quella nissena, almeno a leggere i valori della classifica nel campionato di Serie B (28 punti e terzo posto per i ragusani, 9 punti e penultimo posto per il San Cataldo), ma in questa fase la squadra del presidente Giuseppe Girasa non riesce a girare come dovrebbe. Ragione per cui è necessario un buon bagno di umiltà e soprattutto cercare di rinserrare i ranghi. Mancherà anche stavolta (sconta la seconda delle due giornate di squalifica che gli sono state comminate dopo il match in trasferta sul campo dell’Aetna Mascalucia, attuale capolista del torneo) il portiere argentino Javier Anzaldo mentre ci sono forti dubbi circa l’utilizzo di tutto l’organico al completo visto che infortuni di vario tipo continuano a non lasciare sereno l’intero ambiente. “Dobbiamo solo guardare avanti – dichiara l’allenatore Scalone – e pensare a vincere. Non abbiamo più scusanti. Non vorremmo, soprattutto, rovinare il lavoro che abbiamo compiuto nella fase ascendente del campionato. Sarebbe davvero un peccato se non riuscissimo a ritrovare il bandolo della matassa. Sono comunque fiducioso perché ho visto i ragazzi, nel corso della settimana, molto motivati. E spero davvero che, al di là del risultato, la Pallamano Ragusa possa ritornare a giocare come sa fare”.