Ragusa pubblica illuminazione: critiche dal consigliere Laporta

Prendendo spunto dalla annunciata “rivoluzione delle pubblica illuminazione” da parte dell’amministrazione comunale di Ragusa, il consigliere di opposizione del gruppo Insieme, Angelo Laporta, non lesina la sue critiche. Secondo Laporta infatti “tale rivoluzione sembra non avere toccato alcune arterie stradali della città”. Tra queste Viale dei Platani che, a detta del consigliere comunale, “un tempo era una delle strade residenziali più decorose di Ragusa mentre, adesso, anche dopo l’estirpazione di alcuni alberi che ne caratterizzavano lo skyline, sembra diventata un’area della peggiore periferia, a causa di una fila di lampioni completamente spenta”. E Laporta commenta “bisognerebbe comprendere se la politica del risparmio continua (e poi non si capisce perché risparmiare visto che l’ente di palazzo dell’Aquila non si preoccupa affatto, per quanto riguarda l’effimero, di stringere la cinghia) oppure se, con il cambio delle lampade a led, le stesse potranno sortire l’effetto di garantire l’illuminazione a trecentosessanta gradi. Aspettiamo risposte. Ma sono soprattutto i residenti a chiedere un segnale a palazzo dell’Aquila per sanare questa anomalia”. Infine Angelo Laporta segnala che “oltre a cambiare le lampade per la pubblica illuminazione, l’Amministrazione comunale si dovrebbe attivare per sostituire i pali che sono caduti, negli anni scorsi, per il forte vento o per altre cause. Ci sono alcune zone della città e delle frazioni completamente al buio proprio per questo motivo”. (da.di.)