Asp Ragusa, vaccinazione antinfluenzale: proroga al 29 febbraio

Questa stagione invernale è caratterizzata da temperature miti che hanno spostato il picco delle epidemie influenzali verso l’arrivo della primavera. Questo, insieme alle residue paure generate dalle notizie di stampa dell’anno scorso, hanno limitato l’efficacia della campagna di vaccinazione gratuita.

L’Azienda Sanitaria di Ragusa, recependo la proroga della Campagna di vaccinazione antinfluenzale predisposta dall’Assessorato Regionale alla Salute - Decreto 21 gennaio 2016, n. 82 -, ha disposto che, presso gli ambulatori dei Medici di Famiglia e dei Pediatri di Libera scelta, nei centri di vaccinazione e nelle strutture di ricovero, sia estesa la possibilità di effettuare la vaccinazione antinfluenzale sino alla nuova scadenza del 29 febbraio 2016.

Offrendo in maniera gratuita la vaccinazione si aiutano persone ad alto rischio, tra cui soggetti di età pari o superiore a 65 anni, bambini di età superiore ai 6 mesi, ragazzi e adulti affetti da malattie che aumentano il rischio di complicanze, donne nel secondo e terzo trimestre di gravidanza, individui di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti. Vaccinare persone non a rischio aiuta inoltre a ridurre il rischio di circolazione del virus. Per questo, tra le categorie per cui la vaccinazione è raccomandata, rientrano i medici e il personale sanitario di assistenza e i familiari e contatti di soggetti ad alto rischio.

Il Dipartimento di Prevenzione dell’Asp ricorda che rimangono sempre validi i consigli e le norme igieniche utili a consentire l’interruzione del contagio.
La proroga permetterà di condurre la campagna di profilassi 2016 nella maniera più corretta per scongiurare oltre l’influenza anche le sue pericolose complicanze e i possibili esiti invalidanti.