Modica, domenica torna Il mare d'inverno

La manifestazione "Il mare d'inverno" giunta alla sua XXV edizione prosegue anche senza il patrocinio del Ministero dell'Ambiente. A darne notizia è la referente del circolo locale dell'associazione Dott.ssa Maria Chiara Adamo che rende noto anche il prossimo appuntamento di domenica 7 febbraio a Maganuco. Per Fare Verde è inaccettabile che un Ministro deputato alla tutela dell’Ambiente proponga la realizzazione di inceneritori a terra e di trivelle petrolifere in mare. Per questo FARE VERDE ha deciso quest’anno di non chiedere il Patrocinio del Ministero per la sua storica iniziativa di volontariato. “Con questa scelta Fare Verde vuole far arrivare al Ministro Galletti l’ennesimo messaggio forte, nella speranza che cambi la linea sua e del Governo sulle tematiche ambientali. Dopo le trivelle petrolifere, è arrivata la proposta di costruire 9 nuovi inceneritori di rifiuti. Se si aggiunge la decisione del Governo di soppressione del Corpo Forestale dello Stato, si può dire che il passaggio di Attila avrebbe fatto meno danni di Renzi e Galletti” afferma il Presidente Nazionale di FARE VERDE, Francesco GRECO. Alle critiche Fare Verde fa seguire proposte concrete. La pulizia delle spiagge, infatti, sarà l’occasione per fare un censimento delle forme di inquinamento più diffuse e proporre soluzioni, come la reintroduzione del “vuoto a rendere”, per ridurre la quantità di rifiuti prodotti. I rifiuti raccolti saranno differenziati per essere avviati al riciclaggio ed evitare la distruzione di materie prime sempre più costose attraverso l’incenerimento o il sotterramento in discarica.

Fare Verde Modica estende l’invito a chiunque fosse interessato a trascorrere una domenica mattina diversa, in riva al mare, respirando aria pulita, all’insegna dell’amore e della cura verso l’ambiente. L’evento ha ottenuto il patrocinio del Comune di Modica. Per ulteriori informazioni si può contattare Fare Verde Modica su facebook oppure mandando una mail all’indirizzo fareverdemodica@gmail.com oppure visitando il sito www.fareverde.it. I partecipanti saranno dotati di tutto il materiale necessario per lo svolgimento della pulizia della spiaggia.