Vittoria, il Pd verso la scelta del candidato a Sindaco

Il Pd verso la scelta del candidato sindaco. Giovanni Moscato trova l’alleanza con Andrea La Rosa. Si compone, tassello dopo tassello, il quadro delle candidature in vista delle prossime elezioni amministrative a Vittoria. Domenica si è tenuta l’assemblea del Partito Democratico, che ha presentato i quattro possibili candidati per la carica di sindaco. Hanno già dato la loro disponibilità: Concetta Fiore, Fabio Nicosia, Gaetano Bonetta, Lisa Pisani. Gli ultimi due sono amministratori in carica, non iscritti al Pd, Concetta Fiore è stata assessore fino ad un anno fa, Fabio Nicosia, fratello del sindaco, Giuseppe Nicosia, è stato consigliere provinciale fino a quattro anni fa. “Ma non sono gli unici candidati possibili – spiega il segretario Francesco Cannizzo – ci sono anche altri nomi ed altri potranno aggiungersi,m se proposti dalla base o dai possibili alleati”. Il Partito Democratico ha scelto un metodo: il candidato sindaco dovrà essere scelto con la gente. Il nome sarà deciso al termine di un percorso di due settimane, durante le quali si terranno due o tre assemblee. “Sentiremo gli interventi, i commenti, ascolteremo cosa ci dice la gente. Se emergerà il nome di un candidato, lo sosterremo; se non ci sarà un’indicazione univoca sceglieremo le primarie”.
Tra i nomi in campo mancano quelli di alcuni leader storici: Salvatore Di Falco, che fino a qualche settimana fa sembrava in pole position, e Giovanni Caruano, espressione del secondo circolo cittadino del Pd.
Da Pd al centrodestra, dove Giovanni Moscato, leader di una coalizione che si definisce “civica” e che lascia da parte i simboli dei partiti, incassa una nuova adesione. Il movimento “Sviluppo Ibleo”, con il suo presidente Andrea La Rosa farà parte della coalizione, con lo slogan “Selaamilacambi”. La Rosa ha tenuto una conferenza stampa insieme a Moscato, spiegando le ragioni del suo sostegno: il desiderio di cambiare la città, di dare un contributo forte per un’azione amministrativa diversa.