Ragusa, Marino "mancano marciapiedi in via Tumino. E' pericoloso"

“In via professore Salvatore Tumino, il prolungamento di via Lombardia dopo l’incrocio con via Mongibello, si rende urgente la realizzazione di marciapiedi. Tale assenza impedisce ai pedoni di circolare regolarmente. C’è un supermercato in zona e quindi le presenze nei pressi risultano numerose. Nel primo tratto, però, i marciapiedi non ci sono. E i pedoni sono costretti a camminare lungo la strada. Con tutti i pericoli che ciò comporta”. E’ il senso della richiesta che arriva dalla consigliera comunale di Insieme, Elisa Marino, che si rivolge all’Amministrazione comunale e, in particolare, all’assessorato ai Lavori pubblici, affinché tale segnalazione possa essere presa in considerazione il prima possibile. “Al posto dei marciapiedi, su un lato e per un lungo tratto – dice la consigliera Marino – c’è lo sterrato. E non si capisce bene perché in fase di completamento della nuova arteria la stessa sia stata lasciata in questo modo. Ci sono anche degli ingressi ad abitazioni civili e sarebbe dunque opportuno modulare l’innesto di tali opere di urbanizzazione con le esigenze di chi, ormai da tempo, risiede in zona. La realizzazione dei marciapiedi garantirebbe, tra l’altro, l’opportuna segnalazione a chi circola in auto con riferimento alla presenza dei corridoi di uscita dalle abitazioni civili in questione. Ho verificato come i pericoli, per la mancanza di apposite delimitazioni di contenimento per i pedoni, rende pericolosa la situazione. Per cui è opportuno valutare in che modo adoperarsi nella maniera migliore per trovare delle soluzioni che consentano di eliminare queste anomalie. Tra l’altro, in assenza di marciapiedi, ed essendoci terreno sterrato, ogni qualvolta piove si forma una vera e propria fanghiglia. Chiediamo all’Amministrazione comunale, dunque, di garantire le massime condizioni di sicurezza”.