Ispica, rielaborazione del piano regolatore generale

Il sindaco Pierenzo Muraglie e l’Amministrazione tutta, al termine di un vertice di maggioranza tenutosi venerdì scorso, hanno espresso l'intendimento politico di procedere speditamente verso l’annullamento degli effetti prodotti dalla delibera del Consiglio comunale avente ad oggetto la rielaborazione parziale della revisione del piano regolatore generale.
La paralisi del comparto edile e di tutto l’indotto è stato determinato dalle misure di salvaguardia scattate a seguito di un piano adottato, ma non voluto da tutta la città, dai tecnici e dagli operatori del settore.
Così come scritto nel programma elettorale ed a seguito dell’impegno assunto con gli ispicesi, l’Amministrazione Muraglie sta studiando lo stato attuale del piano regolatore generale e gli effetti prodotti dalla delibera consiliare n.27 del 2011.
La determinazione dell'Amministrazione Muraglie permetterà alla città di tornare a vivere e si concretizzerà dopo aver ultimato gli approfondimenti scrupolosi che necessita la fattispecie in questione, dapprima, con la convocazione di una conferenza dei capigruppo consiliari per il 04.02.2016 e poi proseguirà con l’iter previsto dalla legge in Consiglio comunale.
Si procederà, successivamente, ad esaminare, in modo ancora più approfondito, tutte le problematiche che attanagliano il centro storico ponendo in essere azioni finalizzate ad incentivare il recupero urbanistico dello stesso. Il prossimo piano di cui sarà dotata la città di Ispica non potrà prescindere da una concertazione con le associazioni di categoria, tecnici e cittadini.