Wind Jet, arrestato Pulvirenti

Nuovi guai giudiziari per l'ex patron del Calcio Catania, Antonino Pulvirenti. L’imprenditore catanese è stato arrestato questa mattina da militari della Guardia di Finanza del comando provinciale di Catania nell'ambito dell'inchiesta per bancarotta fraudolenta della compagnia aerea Wind Jet, di cui era presidente. Dopo l'inchiesta 'I treni del gol' per presunte gare comprate nel campionato di calcio di Serie B per evitare, nel 2015, la retrocessione del Catania, Pulvirenti è di nuovo finito in manette e con lui anche Stefano Rantuccio, amministratore delegato della società. L’indagine denominata “Icaro” avviata nel luglio del 2015 vede indagate 14 persone per bancarotta fraudolenta per il dissesto di Wind jet, società ammessa alla procedura di concordato preventivo con un passivo di quasi 240 milioni di euro. Da indagini della guardia di finanza sarebbero emerse gravi irregolarità contabili e patrimoniali nella gestione della società compiute già nel 2015. Tutti i dettagli dell’operazione delle Fiamme Gialle sono stati resi noti questa mattina dal procuratore Michelangelo Patanè.