Porto di Pozzallo, Ragusa "abbandonato dal Governo"

Il mancato inserimento nell'autorità di sistema portuale del porto di Pozzallo fa registrare, in queste ore, anche l'intervento del deputato regionale Orazio Ragusa. Considerata la decisione del Governo nazionale, con il decreto delegato porti, di inserire nell’autorità di sistema portuale del mare di Sicilia orientale soltanto i porti di Catania e Augusta, l’onorevole Ragusa si appella al presidente della Regione, Rosario Crocetta, all’assessore siciliano alle Infrastrutture, Giovanni Pistorio e al deputato nazionale Nino Minardo. Quest'ultimo, già nei giorni scorsi, si era rivolto al Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio che nei mesi scorsi si era detto disponibile a dare il giusto risalto all'infrastruttura pozzallese che vanta numeri di tutto rispetto, con oltre un milione di tonnellate di merce in transito ogni anno. L'onorevole Ragusa ha chiesto che ciascuno, nell’ambito delle proprie competenze, si adoperi con chi di dovere per far sì che il porto di Pozzallo possa essere inserito nell’autorità di sistema in questione. “Non è possibile che una infrastruttura di simile portata – dichiara l’onorevole Ragusa – considerato anche il ruolo che svolge, nel contesto dell’emergenza migranti, per non parlare della sua posizione strategica, nel cuore del Mediterraneo, frontaliera all’isola di Malta e ai Paesi del Nord Africa, inserita nel contesto di un crocevia commerciale tra i più importanti al mondo, l’area di libero scambio, non sia stata tenuta nella dovuta considerazione dal Governo nazionale. L'onorevole Ragusa chiede a Minardo, Crocetta, e Pistorio, di fare squadra per esercitare il dovuto pressing nei confronti dell’esecutivo nazionale così da ottenere le risposte adeguate che non possono mortificare le legittime attese degli operatori di un’area portuale di grande respiro come quella che insiste sul territorio ibleo. La struttura tra l'altro, a breve dovrebbe usufruire dei finanziamenti per la messa in sicurezza, circostanza che renderà l’opera ancora più al passo con i tempi e in grado di soddisfare tutte le esigenze, soprattutto quelle di carattere commerciale.