Tentato omicidio a Pozzallo: arrestato

E' stato arrestato per tentato omicidio il 50enne, Giovanni Marchisello, originario della provincia di Siracusa, che ieri sera dopo aver picchiato violentemente la moglie si è presentato in caserma dai carabinieri con il proprio difensore di fiducia ammettendo le proprie responsabilità. In particolare i militari nella serata di ieri avevano ricevuto una segnalazione per una lite tra coniugi in un'abitazione a Pozzallo e giunti sul posto avevano trovato la donna stesa nella camera da letto ricoperta di sangue e con profonde ferite alla testa, al volto e al torace. La donna una 43enne originaria di Catania era stata subito dopo trasferita dall'ambulanza del 118 all'ospedale Maggiore di Modica dove era stata sottoposta a due interventi chirurgici. I militari dell’Arma, dal sopralluogo nell’abitazione, hanno ricostruito i fatti e pare che, dopo un violento diverbio scaturito da motivi legati alla separazione, l’uomo ha impugnato una pentola in acciaio da cucina ed ha colpito violentemente la moglie alla testa ed al volto. Inoltre, dopo una prima aggressione, l’uomo ha continuato a colpire la donna al torace con il manico spezzato della pentola che ormai era diventato quasi come un’arma da punta. Il 50enne al termine delle formalità di rito è stato tradotto nella Casa Circondariale di Ragusa come disposto dal Sostituto Procuratore di turno, d.ssa Monica Monego. I Carabinieri hanno sequestrato la pentola ed il manico appuntito utilizzati per colpire la donna.