Ragusa, contest per la ricerca

Cominciano ad arrivare le prime adesioni per l’iniziativa “Contest per la ricerca”, la due giorni promossa dal Csen provinciale di Ragusa in collaborazione con Akademy che, inserita nel circuito Telethon, si terrà il 20 e il 21 febbraio al Teatro Tenda di contrada Tabuna a Ragusa. Molte le scuole che hanno già formalizzato la loro decisione di partecipare, anche da fuori provincia. C’è ancora tempo per presentarsi. Le iscrizioni scadono, infatti, il 13 febbraio. I partecipanti potranno concorrere nelle varie discipline: danza classica, neo classico, danza moderna e danza contemporanea per quanto riguarda la giornata del sabato; break dance, hip hop free style, coreografico hip hop e videodance nella giornata della domenica. Il montepremi del contest è in denaro. Saranno attribuiti premi ai primi tre classificati per ogni categoria e sarà riconosciuto un premio in denaro, a titolo di rimborso spese, ai primi classificati nelle categorie Gruppi senior. Per quanto riguarda le categorie di hip hop e break under 15 i premi saranno delle coppe. Ma c’è anche una grossa opportunità. Per i primi classificati della categoria over 15 di break, il premio consiste nell’iscrizione al tabellone entro i primi 16 del “Boty” ed include anche il trasferimento da Catania a Roma in aereo. “Le scuole, naturalmente, per partecipare – dice il presidente del Csen provinciale di Ragusa, Sergio Cassisi – devono valutare con attenzione i tempi per predisporre le coreografie. E devo dire che mancando poco meno di un mese la possibilità c’è ancora tutta. Quindi, invitiamo chi ancora non lo abbia fatto e vuole vivere questa esperienza eccezionale a farsi avanti. Per ottenere ulteriori informazioni e per iscriversi è facilissimo. Basta consultare i siti internet www.csenragusa.it e www.csen.it dove è possibile reperire la modulistica necessaria”. Da urlo i componenti della giuria che saranno chiamati a dire la loro in occasione della due giorni. Tra i giurati, infatti, per quanto riguarda le discipline del sabato: Miriam Baldassari, referente nazionale Csen per la danza moderno-contemporanea; Luciano Cannito, già esperto di danza e professore della cattedra di ballo alla trasmissione “Amici” di Canale 5; Dora De Panfilis, insegnante di tecnica accademica presso l’Accademia nazionale di danza di Roma; Andrè De La Roche, direttore del settore Modern jazz della nuova scuola del Balletto di Roma; Fabrizio Monteverde, insegnante e coreografo che collabora con il teatro Alla Scala di Milano, il Teatro dell’Opera di Roma e il San Carlo di Napoli. Per quanto riguarda la giornata di domenica ci saranno, sempre come giurati: Fabrice, uno dei ballerini di hip hop più seguiti al mondo; Gava, che ha iniziato il suo percorso come B Boy nel 1996, uno dei maggiori esperti viventi di break dance; Denis, fondatore del gruppo Break the funk; Foglia, vincitore tra l’altro nel 2007 del campionato italiano assoluto di break dance organizzato dalla Fid; Angiolino, tra le spalle preferite degli Articolo 31. E altri ancora, tutti nomi di richiamo a livello nazionale.