Cava dei Modicani, proroga per discarica rifiuti

Ieri pomeriggio, i Carabinieri della Stazione di Modica hanno tratto in arresto, in esecuzione di un provvedimento di sospensione dell’affidamento in prova ai servizi sociali emesso dall’Ufficio di Sorveglianza di Siracusa, Generosa Ancona, classe ’82, originaria della Provincia di Brindisi ma da alcuni anni domiciliata a Modica.
La rea, dopo le formalità di rito, è stata condotta dai militari dell’Arma presso la Casa Circondariale di Catania Piazza Lanza.
Alla donna, già nota alle forze di polizia per reati vari contro il patrimonio, nell’ottobre 2014 le era stata concessa la misura alternativa dell’affidamento in prova ai servizi sociali.
Tuttavia, il 12 gennaio scorso, dopo essere entrata in un bar di Modica Sorda, distraendo con banali scuse la barista, aveva rubato a quest’ultima il portafoglio dalla borsa e si era dileguata.
Successivamente, però, dalla visione delle immagini delle telecamere del bar, i Carabinieri erano riusciti ad individuare la responsabile e ad arrestarla subito dopo, recuperandone la refurtiva.
In quell’occasione la malvivente, su disposizione del Sostituto Procuratore di turno presso il Tribunale di Ragusa, era stata sottoposta agli arresti domiciliari.
In conseguenza di quest’ultimo furto all’interno del bar, l’Ufficio di Sorveglianza di Siracusa ha sospeso alla ladra la misura alternativa dei servizi sociali disponendone l’accompagnamento presso il carcere di Catania Pizza Lanza ove, ieri pomeriggio, è stata accompagnata dai Carabinieri di Modica.