Gela, operai e disoccupati in protesta

Una mobilitazione del lavoratori di Eni  è cominciata la scorsa notte per le strade di Gela.La protesta si sta tenendo lungo la strada statale Gela - Catania e lo snodo viario che porta a Licata. A manifestare sono esercenti, pensionati di ogni settore, i disoccupati, i lavoratori dell'industria. Lo scopo è quello di arrivare al premier Matteo Renzi e fargli capire che i lavoratori attendono una risposta. I presidi lungo importanti arterie di transito hanno rallentato la viabilità cittadina e dalla scorsa notte a questa mattina si stanno unendo decine di cittadini che rivendicano lavoro e sviluppo. La triplice è stata chiara: la protesta andrà avanti fino a quando non si riuscirà ad avere una data certa che consentirà alla "vertenza Gela" di approdare a Roma per avviare un tavolo di confronto con il governo nazionale.