Cosenza, evade il fisco per 11 milioni di euro

La Guardia di Finanza si Sibari ha sequestrato un impianto per la lavorazione di prodotti agricoli, del valore di 7 milioni, ed un consorzio che avrebbe evaso 11 milioni di euro al fisco e chiesto indebiti contributi per oltre tre milioni. Scoperti anche 319 falsi braccianti e 25 mila giornate lavorative fittizie. Il legale rappresentante del consorzio è stato denunciato.
I finanzieri, inizialmente, hanno accertato l'indebita percezione da parte del consorzio di circa 2,2 milioni di contributi pubblici. Secondo una ricostruzione dei finanzieri erano state costituite appositamente due società e utilizzate fatture false per circa 4 milioni di euro.