L'eutanasia in Parlamento

Una proposta di legge per legalizzare l'eutanaisa. Sarà discussa nel mese di marzo. Lo ha deciso la conferenza dei capigruppo che ha stabilito anche un orientamento di massima per la calendarizzazione dei provvedimenti da discutere nei prossimi due mesi. Fino ad ora le Camere hanno affrontato il tema del 'fine vita' e del biotestamento, sull'onda di quanto accaduto ad Eluana Englaro. Una legge che pero' non ha mai visto la luce. La proposta, composta da quattro articoli, prevede che ogni cittadino può rifiutare l'inizio o la prosecuzione di trattamenti sanitari, nonché ogni tipo di trattamento di sostegno vitale cosi' come della terapia nutrizionale. Ed il personale medico e sanitario è tenuto a rispettare la volontà del paziente se arriva da un maggiorenne capace di intendere e di volere, salvo in alcuni casi particolari La proposta prevede che ogni persona potrà stilare un atto scritto, con firma autenticata dall'ufficiale di anagrafe del comune di residenza o domicilio, con il quale chiede l'applicazione dell'eutanasia per il caso in cui egli successivamente venga a trovarsi nelle condizioni previste dalla legge.