Milano, "sono il diavolo" e la violentava: arrestato

La terrorizzava dicendo di essere il "diavolo" e che se non avesse fatto la brava gli avrebbe ucciso i genitori. Poi ha acceso candele e incensi e l'avrebbe costretta a stringere il patto di sangue facendole una piccola incisone sul dito della mano. Il fatto è accaduto a Milano. La vittima è una ragazzina 14enne mentre il presunto"satana" è un 42enne, amico di famiglia. Secondo una prima ricostruzione l'uomo avrebbe violantato la ragazzina per circa un anno e mezzo. Il 42enne, soprannominato in famiglia "Mammasantissima", è stato bloccato in quanto dalle intercettazioni è emerso che aveva intenzione di andare a Napoli e che i suoi genitori volevano farlo "sparire". L'uomo dopo esser stato interrogato dagli inquirenti è stato trasportato nel carcere di San Vittore.