Vittoria, Nicosia "Moscato stia calmo e sereno"

Il sindaco di Vittoria, Giuseppe Nicosia, riferendosi ad alcune dichiarazioni del candidato a sindaco Giovanni Moscato sui social, ha invitato lo stesso Moscato a “stare calmo e sereno e a non farsi prendere dai turbamenti della campagna elettorale, né dall'arroganza storica del partito che rappresenta”.
“Stia tranquillo – ha rassicurato il sindaco – che non intendevo offendere, come lui sostiene, le centinaia di persone che hanno partecipato alla sua convention; anzi per quelle centinaia di persone posso provare apprezzamento perché sono cittadini della città che amministro e che hanno scelto liberamente e democraticamente di dimostrare la loro preferenza per uno dei tanti candidati che si affannano per raggiungere questo prestigioso e importante impegno. Io mi riferivo e mi continuo a riferire, senza alcun problema di smentita, alle prime file e a coloro i quali lo stanno accompagnando e presentando: prevalentemente, gente che ha fatto accattonaggio di incarichi presso questa Amministrazione ed oggi si ricicla; politicamente trombati in altre occasioni e che oggi lo presentano e lo accompagnano. Per le centinaia di persone, soprattutto di giovani, mi fa piacere che si esprimano in tal modo, perché democraticamente si confronteranno con chi la pensa diversamente; numericamente, però, non li ritengo rappresentativi della città, considerato che sono ben altri i ricordi di candidati di destra che si sono presentati alle scorse elezioni con migliaia di presenze alla Villa Orchidea; tra l'altro, candidati come La Grua che erano una spanna in più dell'attuale candidato della destra vittoriese. Per il resto, si faccia tranquillamente, e giustamente, la sua campagna elettorale e, per quanto riguarda le diatribe tra l'Amministrazione comunale ed i consiglieri di opposizione, sono soprattutto io che non perdo tempo a rispondere a polemicucce di basso livello portate avanti da un consigliere comunale che si presenta nuovo, ma che per dieci anni ha scaldato il suo scranno senza portare alcun risultato o alcuna proposta utili per la città”.