Bondin ad Ispica per candidatura Unesco della città

Ray Bondin, scientific advisor ed esperto in siti Unesco, sarà ad Ispica per valutare una possibile candidatura della città come sito Unesco. Bondin, in qualità di consulente, ha fatto avere il riconoscimento del sito Unesco “Etna”, nel 2012 del sito “Elvas” in Portogallo e nel 2015 anche del sito Unesco palestinese “Battir” che porta il suo nome. Queste le ultime "conquiste" che testimoniano la sua mission compiuta nei 23 anni che ha dedicato alla World Heritage List.
La sua visita a Ispica vuole vuole essere una prima valutazione per una possibile candidatura Unesco dei siti di interesse naturalistici, architettonici e immateriali presenti nel territorio ispicese. Saranno visitati e valutati: la cava, il barocco, tra cui spiccano Santa Maria Maggiore e la SS. Annunziata, il liberty, la costa e sarà descritta la "nostra" settimana santa. L'esperto illustrerà tutte le potenzialità di una promozione e rete turistica sostenibile efficace ed efficiente. È questa una nuova sfida-dichiara il Sindaco Pierenzo Muraglie-che dobbiamo necessariamente vincere. Coinvolgere tutta la città, associazioni e quanti hanno a cuore il futuro di Ispica per renderli partecipi di un percorso che potrebbe segnare la svolta decisiva: questo l'obiettivo dell'Amministrazione Muraglie. Questo nuovo impegno, portato avanti con il sostegno decisivo di tanti giovani ispicesi, testimonia l'attenzione massima profusa su più fronti da tutta l'Amministrazione.