Orazio Ragusa scrive all’Assessore regionale Luisa Lantieri

Lettera aperta dai toni duri e allarmati quella diffusa questa mattina dall’onorevole Orazio Ragusa e rivolta all’assessore regionale agli Enti locali. La missiva ha per oggetto il futuro del Libero consorzio comunale di Ragusa, già Provincia regionale. La Regione, a quanto pare, non avrebbe intenzione di destinare le somme necessarie per consentire la chiusura del bilancio in pareggio. “E tutto ciò – scrive l’onorevole Ragusa all’assessore Luisa Lantieri – determinerebbe uno scompenso con effetti devastanti perché non solo non potrebbero essere pagati gli stipendi ai dipendenti ma si rischia di penalizzare l’erogazione di servizi fondamentali come quello igienico-sanitario per gli studenti disabili dell’area iblea che già, nel corso di quest’anno, hanno dovuto fare i conti con innumerevoli problemi. Ecco perché chiedo all’assessore Lantieri di fare il possibile per destinare le risorse economiche dovute all’ex Provincia regionale di Ragusa. Non dimenticando che stiamo parlando di una realtà che ha sempre operato con i bilanci a posto, che non ha alcun avanzo di amministrazione e che non può essere costretta a pagare un prezzo così elevato anche a fronte del fatto che i dipendenti pubblici, in rapporto ad altri enti territoriali analoghi della nostra isola, risultano essere in numero molto più contenuto. Stiamo, dunque, parlando della sopravvivenza del Libero consorzio comunale di Ragusa lasciando perdere altri servizi essenziali quali possono essere quelli legati allo stato delle arterie stradali ormai in condizioni davvero precarie. Ma sul servizio igienico-sanitario agli studenti disabili e sugli stipendi ai dipendenti non si può più transigere. Chiediamo conto e ragione di questa cosa. Io, come deputato regionale, ma anche il mio partito, l’Udc, ci attendiamo delle risposte. Se non arrivano nella maniera dovuta, tutto ciò diventerebbe un problema di coesistenza politica”.

On. Orazio Ragusa