Polizia sventa furto in un'azienda tra Modica-Pozzallo

L'aumento dei servizi di prevenzione e controllo del territorio, assicurata anche dall’implementazione di pattuglie in borghese per garantire discreti servizi di osservazione, come disposto dal Ministero dell’Interno, ha interessato oltre i principali obiettivi sensibili della provincia, anche tutti i luoghi con alta presenza di persone, al fine di garantire la sicurezza dei cittadini anche in questi giorni di festa. I servizi di prevenzione attuati hanno permesso di sventare un tentativo di furto presso una nota azienda commerciale della zona di Modica-Pozzallo.
Nel periodo in esame, inoltre, sono state denunciate all’autorita’ giudiziaria 17 persone ritenuti responsabili di possesso ingiustificato di arnesi atti allo scasso, furto in abitazione, guida senza patente, violazione di domicilio ed altri reati.
I controlli presso i luoghi interessati alla “movida”, effettuati per garantire che anche i giovani possano vivere serenamente i giorni di festa, hanno permesso di denunciare quattro soggetti per rissa e lesioni personali. La polizia giudiziaria, che prosegue la propria attivita’ info investigativa per infrenare i fenomeni delittuosi, ha tratto in arresto 5 soggetti di cui 2 per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.
La polizia di stato, nella settimana in corso, nel territorio di  Ragusa, Modica, Vittoria e Comiso, ha impegnato per l’espletamento dei servizi ben 173 pattuglie e 350 operatori (non fanno novero le pattugie in borghese), che hanno proceduto all’identificazione di 1988 persone e 1310 automezzi; sono state elevate inoltre nr. 93 contravvenzioni per violazioni alle norme del codice della strada.
In tale contesto sono stati inoltre controllati 360 soggetti sottoposti a misure restrittive della liberta’ personale. 
La polizia di stato prosegue nel suo impegno istituzionale; per la settimana in corso, a tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica, sono stati richiesti e messi a disposizione della Questura di Ragusa nove equipaggi del reparto prevenzione crimine di catania che quotidianamente integreranno i servizi di controllo gia’ in atto, coordinati dai funzionari responsabili per una maggiore ottimizzazione dei risultati.