Appuntamenti

Giarratana, "sciuta" di San Bartolomeo

0

0

0

0

0

Giarratana, "sciuta" di San Bartolomeo Giarratana, "sciuta" di San Bartolomeo

E’ arrivato il momento più atteso. Quello della vigilia della festa e della “Sciuta”. Due momenti che mobilitano l’intera Giarratana e i fedeli provenienti da ogni parte del circondario. La solennità di San

E’ arrivato il momento più atteso. Quello della vigilia della festa e della “Sciuta”. Due momenti che mobilitano l’intera Giarratana e i fedeli provenienti da ogni parte del circondario. La solennità di San Bartolomeo apostolo, che cade ogni anno il 24 agosto, è diventata un appuntamento speciale per tutti i giarratanesi. E non solo. Ieri, domenica 23 agosto, si è tenuto il giro di gala del corpo bandistico “Vincenzo Bellini – Città di Giarratana” lungo le vie cittadine e la recita dei primi vespri della solennità dedicata al patrono principale della città. Oggi, 24 agosto, dopo la santa messa delle 7,30, lo sparo di 21 colpi a cannone annuncerà alla cittadinanza il giorno di festa. Alle 9, il corpo bandistico “Vincenzo Bellini” tornerà a girare per le vie cittadine riempiendo di musica il centro abitato. Alle 10,30 ci sarà l’esecuzione di marce sinfoniche in piazza San Bartolomeo. Alle 11 si terrà la solenne celebrazione eucaristica presieduta dal vescovo della diocesi di Ragusa, mons. Paolo Urso, con la presenza delle massime cariche istituzionali e militari cittadine. Alle 12 la tradizionale “Sciuta” del simulacro del santo patrono. Una esplosione di “’nzaireddi” e di festoni colorati renderà questo momento unico nel suo genere. I fuochi saranno curati dalla ditta Pirotecnica iblea. Subito dopo sarà dato il via alla processione: quest’ultima, alle 12,30, arriverà nella chiesa di Sant’Antonio Abate dove sarà recitato l’Angelus domini. Alle 13,30, la processione giungerà in Chiesa madre dove il simulacro sosterà per qualche ora. Dopo la sfilata del corpo bandistico delle 17, si terrà, alle 18, sul sagrato, la tradizionale “Cena” di San Bartolomeo. Quindi, alle 20, la solenne celebrazione eucaristica in Chiesa madre tenuta dal parroco don Riccardo Bocchieri. Alle 21, proprio da qui prenderà il via la processione vespertina con il simulacro del santo patrono. Ecco le vie interessate dal passaggio della processione: Umberto, XX Settembre, Vittorio Emanuele, Verdi, De Amicis, Madonna delle Grazie, del Mercato, Garibaldi, De Amicis, Andrea Costa, Umberto I, dei Martiri, dei Vespri, Gulfi, Bovio, Can. Marziano, Vittorio Emanuele, dei Mille, Calatafimi, dei Martiri, del Mercato, Andrea Costa, XX Settembre, Aldo Moro, Garibaldi, piazza Grande. Qui, intorno alle 22, ci sarà la sosta della processione e lo spettacolo piromusicale curato dalla Pirotecnica iblea. La processione poi proseguirà per le vie: della Solidarietà, Leopardi, De Gasperi, Garibaldi, Marconi, XX Settembre e arriverà in chiesa intorno alle 23 dove si terrà, sul sagrato, il solenne panegirico. Alle 23,30 lo spettacolare rientro e la riposizione del simulacro del Santo Patrono nella cappella dell’altare maggiore. A mezzanotte e mezza gli spettacoli pirotecnici a cura della ditta “Zio Piro” di Gianni Vaccalluzzo da Belpasso.
 

0

0

0

0

0

Giarratana
San
Bartolomeo
Sciuta
Commenti
Giarratana, "sciuta" di San Bartolomeo
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Ragusa, a San Giacomo la Rassegna dei sapori
News Successiva
Santa Croce Camerina, successo per la “Notte di suoni..."