Appuntamenti

A Ragusa Ibla le tre anime di Eco Jazz Happening

0

0

0

0

0

A Ragusa Ibla le tre anime di Eco Jazz Happening A Ragusa Ibla le tre anime di Eco Jazz Happening

Dal 24 al 26 Ragusa Ibla diverrà l'sola del jazz, tra musica, mostre, laboratori, degustazioni e tematiche ambientaliste. Mancano meno di 7 giorni all’inizio dell’Eco Jazz Happening, il Festival Jazz di Ragusa Ibla. Oggi,

Dal 24 al 26 Ragusa Ibla diverrà l'sola del jazz, tra musica, mostre, laboratori, degustazioni e tematiche ambientaliste. Mancano meno di 7 giorni all’inizio dell’Eco Jazz Happening, il Festival Jazz di Ragusa Ibla. Oggi, domenica 19 luglio, intanto, verrà inaugurata, alle ore 19.30, la mostra fotografica, presso l’Auditorium San Vincenzo Ferreri a Ragusa Ibla: “Cappello Group e i 50 anni di Made in Italy a regola d'arte”.
“Abbiamo compiuto un percorso di sintesi - spiega Gianni Portelli, responsabile marketing e curatore della mostra - lavorando ad una visione simbolica e soffermandoci sulle individualità, scegliendo di non mostrare la filiera del Gruppo, sebbene ne risaltino le peculiarità nei dodici scatti realizzati da Carlo Giunta. Il risultato è un viaggio emotivo di sguardi, movenze ed espressioni. Rituali rubati a chi si accinge a compiere il lavoro, nel momento stesso in cui esso è compiuto”. 
Piazza G. B. Hodierna a Ibla, in occasione del Festival, si tramuterà in una vera e propria isola Eco e della mobilità sostenibile. Un percorso che inizierà domani, con l’inaugurazione della mostra della Cappello Group, che giungerà al suo culmine durante la tre giorni jazz, con l’esposizione di auto (fornite dalla Cïtroen) e bici elettriche. Domenica 26 luglio, invece, verrà esposto il progetto “Archimede”, un prototipo a pannelli solari, progettato e costruito a Siracusa dalla Futuro Solare. A piazza Duomo alcuni artisti ed artigiani del riuso e del riciclo esporranno le loro creazioni.

L’Organizzazione dell’Eco Jazz Happening ricorda, a chiunque fosse interessato, che sono aperte le iscrizioni ai due workshop: quello di fotografia a cura di Guido Gaudioso, “Fotografare il Jazz”, e quello sull’improvvisazione jazzistica e la musica d’insieme nel jazz, a cura di Carlo Cattano.
Il workshop fotografico è rivolto a tutti coloro che vogliono apprendere le tecniche e sperimentarsi con gli strumenti proprio del fotografo di Jazz. I seminaristi si cimenteranno sul campo, grazie alle possibilità offerta dal festival di fotografare gli artisti durante il soundcheck e i concerti in programma. Il materiale prodotto dagli allievi sarà oggetto di analisi e selezione per la realizzazione di una mostra da tenere durante la prossima edizione dell’Eco Happening Jazz Festival Ragusa.
Il secondo workshop, che sarà incentrato sullo studio dell’improvvisazione jazzistica, lavorerà sugli arrangiamenti di autori quali Charles Mingus e John Tchicai nonché dello stesso maestro Cattano. I corsisti di questo seminario formeranno un’orchestra jazz, che si esibirà nella giornata conclusiva del Festival.
 

0

0

0

0

0

Ragusa
Ibla
Eco jazz happening
Commenti
A Ragusa Ibla le tre anime di Eco Jazz Happening
Il tuo messaggio è stato correttamente registrato e sarà valutato al più presto da un moderatore.
Ho letto l'informativa sulla la tutela della privacy e presto il consenso al trattamento dei miei dati personali inseriti.
News Precedente
Vittoria, cittadinanza onoraria al regista Alberto Sironi
News Successiva
Handy Pride a Chiaramonte Gulfi